FANDOM




Hai rinunciato al tuo retaggio, hai accettato il nostro mondo e il nostro Dio e ho avuto i tuoi figli e loro non sono vichinghi. E se avessi pensato che fossero stati vichinghi... Li avrei uccisi prima di uccidere me stessa.

– Gisla a Rollo, Due viaggi


Gisla della Frankia Occidentale è l'elegante e composta figlia dell'imperatore Carlo e il suo consigliere più fidato. Lei è una bella, giovane donna di notevole coraggio e risoluzione. Moglie di Rollo e madre di William, Marcellus e Celsa.

Biografia Modifica

Stagione 3 Modifica

Nell'episodio Parigi conosciamo per la prima volta la Duchessa Gisla, figlia dell'imperatore Carlo di Frankia. La città è nel panico poiché Ragnar e i suoi vichinghi hanno trovato il modo di entrare nella città forticata. Gisla si impegna ad aiutare il popolo e crede che lei e suo padre dovrebbero restare in città per supportare la gente.

Il conte Odo, uno dei consiglieri di suo padre che aveva aiutato a fortificare la città in preparazione all'attacco, consiglia all'imperatore di lasciare la città o almeno di chiedere aiuto ai suoi fratelli. Carlo rifiuta di chiedere aiuto ai fratelli, insistendo sul fatto che lui da solo debba provare di essere un degno successore di suo nonno, Carlo Magno. Carlo è però segretamente insicuro e spaventato dall'idea di rimanere in città, e chiede il parere di sua figlia. Gisla gli consiglia di rimanere a Parigi come prova del suo coraggio e del suo impegno verso i sudditi. Lei assicura subito al padre che è certa che lui abbia già deciso di fare in questo modo da solo, permettendogli di nascondere le sue incertezze e salvare la sua immagine.

Dopo il ritiro di Carlo, il conte Odo risolleva la proposta di matrimonio, che in precedenza la principessa aveva rifiutato. Lui medita sul perchè lei avesse rifiutato molte altre, anche migliori, proposte di matrimonio. Gisla lo informa che se lui fosse stato in grado di difendere la città, lei sarebbe per sempre stata in debito con lui, e gli offre la sua mano da baciare, che lui accetta. In ogni caso lei non gli promette mai esplicitamente di sposarlo.

Alla vigilia dell'attacco vichingo, Carlo e Gisla entrano nella cattedrale della città, indossando le maschere reali. Mentre Carlo tiene la maschera e prega davanti all'altare, Gisla toglie la sua e guarda verso le altre persone, come a incoraggiarli e farli continuare a sperare.

Nell'episodio Alle porte!, Ragnar e i suoi guerrieri assediano le porte di Parigi. Rinchiuso al sicuro, Carlo siede sul trono, indossando la maschera, con gli occhi che scrutano con paura la stanza, Da un'altra parte, Gisla pianifica da sé un contrattacco e sa che i Norreni, anche se sono in numero minore, insidiano la paura nelle persone, e così riescono a penetrare e saccheggiare le città.

Gisla prende poi l'Orifiamma e, dopo averlo fatto benedire, lo porta ai cancelli, incitando i soldati a resistere. Durante la battaglia, incrocia lo sguardo di Rollo, prima di essere portata via dai soldati. I Norreni quindi battono il ritirata.

Nell'episodio Punto di rottura, i Norreni mettono in atto un attacco notturno alla città. Ancora una volta Gisla è presente ad osservare la battaglia, finché Roland non la fa andare via. I Vichinghi vengono sconfitti e vengono catturati Sinric e il Conte Siegfried. Gisla ordina che quest'ultimo venga assassinato, contrariamente all'opinione del Conte Odo.

La città viene colpita dalla carestia e da un'epidemia, e il Conte Odo incoraggia il Re a scendere a patti con Ragnar. Gisla si oppone, ma il Re decide comunque di inviare Odo nell'accampamento vichingo per trattare.

Dopo che Ragnar accetta di ricevere un pagamento e di mettere fine all'assedio, il Re Carlo tiene una messa celebrativa. A contrario di tutti gli altri presenti, Gisla non è affatto contenta di ciò e ne parla con il padre. L'uomo la congeda, dicendole che la prossima volta saranno più preparati. Quindi viene avvicinata dal Conte Odo, che le ricorda la sua promessa, ma lei lo rifiuta di nuovo. Allorché il Conte si rivolge ad un'altra donna, Therese.

Nell'episodio I Morti, Ragnar, che tutti credono deceduto, viene portato nella cattedrale di Parigi, per celebrarne il funerale che lui aveva richiesto. Ragnar esce dalla bara, lasciando la gente sbigottita, e punta un coltello alla gola di Carlo. Gisla stessa lo attacca, tentando di allontanarlo. Ragnar la afferra, e la usa come scudo per impedire ai soldati di intervenire. Si dirige verso le porte, facendole poi segno di scappare quando è a metà strada, quindi apre le porte per permettere l'ingresso agli altri vichinghi.

All'arrivo imminente dell'inverno, Ragnar torna verso Kattegat, lasciando l'accampamento nelle mani di Rollo. Carlo pensa di che sia arrivato il momento giusto per sconfiggere i Norreni definitivamente, offrendogli la figlia in sposa. Gisla si oppone, ma ormai l'Imperatore ha già inviato dei messaggeri all'accampamento. Rollo, intrigato, va al castello per incontrare i due. In quell'occasione Gisla esprime tutto il suo odio verso di lui e la sua gente.

Stagione 4 Modifica

Personalità Modifica

La principessa Gisla è una donna veramente elegante, volitiva e indipendente. È l'amata moglie del duca Rollo e l'amorevole madre di William, Marcellus e Celsa. È molto coraggiosa e protettiva verso la sua famiglia e la sua gente, riesce sempre a dare la speranza di andare avanti. Gisla è molto leale e intelligente, per questi motivi è la consigliera più fidata del padre. È una donna di considerevole coraggio e risolutezza, di forte determinazione, che non ha paura di dire quello che pensa e di difendere quello in cui crede.

Comunque a volte può essere un po' troppo sicura di sé e viziata, e può essere molto testarda. Gisla crede fortemente nella sua fede cristiana e ha una forte avversione per i pagani e i loro dei, che lei chiama selvaggi.

Citazioni Modifica

Vorrei sapere cos'è più importante per voi: il matrimonio, il vostro titolo di duca o la vostra anima vichinga?

–Gisla a Rollo, Yol


Hai rinunciato al tuo retaggio, hai accettato il nostro mondo e il nostro Dio e ho avuto i tuoi figli e loro non sono vichinghi. E se avessi pensato che fossero stati vichinghi... Li avrei uccisi prima di uccidere me stessa.

– Gisla a Rollo, Due viaggi


Curiosità Modifica

  • Nella serie Tv il personaggio è basato sia sulla Principessa Gisela di Francia, sia su Poppa di Bayeux, entrambe sposate con Rollone, poi conosciuto come Duca Rollone di Normandia.
  • La Principessa Gisela è probabilmente la figlia di Carlo III, detto il Semplice, che fu re di Francia e di Lotaringia, ma la sua esistenza è ancora un dato incerto.

Apparizioni Modifica

Apparizioni Stagione 3
Mercenario Il viandante Il destino del guerriero Segnato L'usurpatore
Rinato Parigi Alle porte! Punto di rottura I morti
Apparizioni Stagione 4
Tradimento Uccidi la regina Pietà Yol Promesse
Quello che avrebbe potuto essere Il profitto e la perdita Navi sulle alture La distruzione e la morte L'ultima nave
La schiava La visione Due viaggi Nell'ora incerta prima del mattino E tutti i suoi angeli
Attaversamento Il grande esercito Vendetta Alla vigilia La resa dei conti